Punti di vista

402, 2020

Con i vigneti promuoviamo la biodiversità

Di |febbraio 2020|Articoli, News|0 Commenti

Da maggio 2016 è Presidente dell’Interprofessione della vite e dei vini svizzeri (IVVS), di cosa si tratta e per cosa si batte questa associazione?
L’IVVS è l’associazione mantello del mondo vitivinicolo svizzero che raggruppa le 6 regioni vitivinicole (Vaud, Vallese, Ginevra, Ticino, Svizzera Tedesca, “3 Laghi”) e le 5 associazioni di categoria della produzione e del commercio. Segue gli sviluppi della politica agricola, difende gli interessi di categoria, cura i rapporti con le istituzioni e si occupa di promuovere l’immagine del vino svizzero. A Palazzo federale mi definiscono il “lobbysta del vino”; come ticinese legato al proprio territorio ne sono fiero […]

1701, 2020

Solo un NO aiuta le pigioni moderate

Di |gennaio 2020|Articoli, News, Vario|0 Commenti

Il 9 febbraio prossimo saremo chiamati a votare sull’iniziativa popolare «più abitazioni a prezzi accessibili» promossa da ambienti di sinistra. L’iniziativa chiede che almeno il 10% degli edifici di nuova edificazione appartenga a committenti di utilità pubblica e quindi di fatto sia a carico dei contribuenti. L’iniziativa non fa distinzione tra regioni – o tra città e campagna – con più o meno carenza di alloggi sociali e mischia abilmente il tema degli alloggi sociali (a pigione moderata, di fatto politica) con il problema degli affitti alti in alcune città svizzere.

Il Parlamento ha preso a cuore la tematica e ha […]

1812, 2019

Non correrò per il Municipio, mi concentro sulla politica federale

Di |dicembre 2019|MENDRISIO, News, Vario|0 Commenti

Intervista su Corriere del Ticino, 18.12.2019

Le elezioni comunali dell’aprile 2020 sono ormai dietro l’angolo. Della possibile rinuncia di Marco Romano alla politica mendrisiense si parla da tempo, ha preso una decisione in merito?

Non mi ripresenterò. Una decisione presa discutendo con il Partito. Valutata a fondo con i miei cari e strettamente legata alla volontà di massimizzare il mio impegno a Berna nella legislatura appena iniziata. Il mio focus sarà sulla politica federale. In aggiunta la rinuncia mi permette di riorganizzarmi anche professionalmente: da aprile 2020 assumerò una nuova sfida nel privato.

Quali sono le motivazioni di tale scelta? Quanto ha inciso […]

2210, 2019

Newsletter – GRAZIE!

Di |ottobre 2019|Articoli, News|0 Commenti

“Riunirsi insieme significa iniziare. Rimanere insieme significa progredire. Lavorare insieme significa avere successo” (cit. H. Ford)

Stimate Concittadine e stimati Concittadini,
Care Amiche e cari Amici,

l’ho spesso ripetuto in questi lunghi mesi di campagna, soli non si fa nulla, anche in politica si vince e si perde perché ci si mette in gioco:

GRAZIE a ogni persona che mi ha raddoppiato o anche solo “non rigato”;
GRAZIE a chi mi ha votato e raddoppiato su altre schede;
GRAZIE al PPD (dalla base ai vertici!), a Generazioni Giovani, ai Ticinesi nel mondo, al PLR e ai Verdi liberali che unendo le forze nella “congiunzione di centro” […]

1510, 2019

Newsletter – È il momento di votare, ogni voto conta!

Di |ottobre 2019|News, Vario|0 Commenti

Care concittadine e cari concittadini,
care amiche e cari amici,

un ultimo appello per invitarvi a partecipare alle elezioni Federali: al meglio votate la Lista 1, in ogni caso scrivete 2 volte “Marco Romano” su ogni scheda (per saperne di più su come votarmi cliccate qui).

Sono stati otto anni di lavoro intenso. Ci ho messo passione e un impegno costante, tenacia e responsabilità, con i pregi e i difetti che mi contraddistinguono: membro della Commissione delle istituzioni politiche e di quella della sicurezza, ho presentato 183 atti parlamentari e preso la parola in Consiglio Nazionale con oltre 120 interventi, ottenendo numerosi successi […]

1410, 2019

Congedo paternità: finalmente!

Di |ottobre 2019|Articoli, News, Vario|0 Commenti

La politica famigliare deve evolvere con la società. Cambiano le abitudini, i ruoli e le aspettative tanto nella vita privata quanto nel mondo del lavoro. È innegabile, tutto va sempre più veloce e le esigenze sono costantemente in crescita. Nel mondo del lavoro giustamente si esigono sempre più flessibilità e disponibilità, nel contempo aumentano la complessità e la velocità. Ne conseguono una crescita degli squilibri sociali e una marcata tendenza all’individualismo. A risentirne sono la vita comunitaria, lo stare insieme, la disponibilità a condividere e il coraggio di assumersi la grande responsabilità di vivere un rapporto di coppia duraturo e […]

1110, 2019

Sanità: occorre formare più personale residente

Di |ottobre 2019|Articoli, News|0 Commenti

Prima o poi, sperando sempre che il momento sia lontano, capitiamo tutti in uno dei “pronto soccorso” degli ospedali elvetici. Nella difficoltà si trova generalmente una risposta di qualità, rallegrandosi di essere in Svizzera.

In questa campagna elettorale contraddistinta dal mantra del “primanostrismo” è utile rilanciare il tema del personale medico e in generale sanitario svizzero. Il tessuto economico negli ultimi decenni è fortemente mutato. L’invecchiamento della popolazione, accompagnato da una natalità ai minimi storici, genera conseguenze in ogni ambito politico; anche nel mercato del lavoro. La prossima ondata di pensionamenti, i baby boomer, aprirà una voragine con dinamiche ancora imprevedibili, […]

110, 2019

Newsletter – Con voi per il Ticino e per la Svizzera

Di |ottobre 2019|Articoli, News, Vario|0 Commenti

Ben fatto” è meglio che “ben detto” (B. Franklin)

Care concittadine e cari concittadini,
care amiche e cari amici,

l’ultima sessione delle Camere federali si è chiusa venerdì scorso. Con spirito tipicamente elvetico, il Parlamento ha lavorato fino all’ultimo, lasciando la campagna elettorale fuori dalle sale di Palazzo. Molte sono state le decisioni su temi di primo piano per lo sviluppo del Paese:

Abbiamo approvato l’introduzione di un congedo paternità minimo a livello nazionale. Un compromesso ragionevole, utile e finanziariamente sostenibile, a cui sono fiero di aver contribuito con un lavoro durato diversi anni.
Abbiamo portato a termine la revisione totale della Legge […]

1909, 2019

La dignità della persona e il valore del lavoro e dell’esperienza meritano rispetto e sostegno

Di |settembre 2019|Articoli, News, Vario|0 Commenti

Tutto va sempre più veloce. Quest’accelerazione coinvolge praticamente ogni ambito della nostra società e di conseguenza anche il mondo del lavoro. Si cita continuamente la digitalizzazione, ma di fatto il fenomeno è più ampio. L’accelerazione rende gli equilibri sempre più instabili. Non tutti hanno “il ritmo” o le competenze per “stare al passo”. Simili dinamiche creano evidentemente scompensi e distorsioni. A subirne le conseguenze sono soprattutto gli attori meno forti del sistema; personalmente detesto l’uso della definizione “più deboli”. Le statistiche lo confermano in maniera ineluttabile: tra i giovanissimi e i lavoratori over 50, i dati della disoccupazione e dell’assistenza evidenziano cifre fuori dalla media.

Chi si presenta sul mercato del lavoro con carenze formative o con difficoltà a rispondere alle accresciute esigenze imposte e chi perde il lavoro dopo i 50 anni fatica maggiormente a trovare soluzioni adeguate. I primi non trovano la giusta collocazione con il rischio, dopo vari tentativi falliti o senza una formazione terminata, di dipendere dallo stato sociale sin dalla giovane età. I secondi non riescono a ricollocarsi nel mondo del lavoro, ricadendo nella categoria dei disoccupati di lunga durata. Le cifre parlano chiaro e mi preoccupano. […]

1709, 2019

Iniziativa per la limitazione: un grande e pericoloso inganno

Di |settembre 2019|Interventi, News, Vario|0 Commenti

Questa iniziativa popolare è un grande e pericoloso inganno. Gli argomenti portati a sostegno della rescissione incondizionata della libera circolazione e di fatto degli accordi bilaterali con l’Unione europea sono dei problemi presenti, in alcune situazioni anche gravi, ma la soluzione non sta nel gettare totalmente al vento le relazioni tra la Svizzera e la Comunità europea. A causa della clausola ghigliottina non è infatti possibile disdire un accordo soltanto. L’accettazione dell’iniziativa farebbe quindi cadere tutto il pacchetto di accordi conclusi nel 1999 precludendoci l’accesso al nostro principale mercato.
Il dumping salariale, la disoccupazione e sottooccupazione, il degrado in alcuni settori del mondo del lavoro sono problemi, una realtà presente, da risolvere, non da strumentalizzare a fini politici. Rescindendo la libera circolazione non avremmo salari più alti e i disoccupati ticinesi non troverebbero un lavoro, né domani né fra 2 anni. Anzi, il danno economico che provocherebbe la caduta dei bilaterali ci renderebbe tutti più deboli e precari. Quanto affermato da anni ed entrato nella retorica di tanti, è privo di fondamento: i problemi che viviamo li ha generati l’evoluzione economica e sociale, l’irresponsabilità di taluni padroni e direttori di azienda, l’irresponsabilità di alcuni cittadini, la trasformazione in corso nel terziario che in passato ci ha abituati a decenni di benessere.
La via bilaterale è uno strumento non un fine e con essa anche la libera circolazione. Utilizziamola a nostro favore e non contro! […]