#MarcoRomanoSindaco: Sindaco di tutti!

Stimate Concittadine e stimati Concittadini;

sono motivato e determinato a impegnarmi quale Sindaco di Mendrisio, Comune in cui sono cresciuto e alle cui radici sono molto legato.

Il generoso sostegno ottenuto alle elezioni del 2016 mi ha onorato. Amo Mendrisio. Sono pronto a dedicarmi alla conduzione del Municipio proseguendo il lavoro di sviluppo di una Città finanziariamente solida e vicina al cittadino. Un Sindaco che integra e condivide, aperto e orientato al dialogo con tutti.

Da 6 anni siedo nel Parlamento Federale e da 2 anni in Municipio, dopo aver militato 12 anni in Consiglio Comunale; ciò mi ha permesso di apprendere i reali valori con cui occorre amministrare la cosa pubblica, nell’esclusivo interesse dei cittadini. Ricopro ruoli di responsabilità e conduzione nelle istituzioni e nell’economia privata: un bagaglio di esperienze, conoscenze e contatti, che metto volentieri a disposizione dell’intera Comunità.

Continuerò ad impegnarmi in favore di una Città che nei decenni ha saputo generare un importante valore aggiunto, che preserva l’identità dei 10 quartieri e conferma in ogni ambito – servizi, scuola, socialità, sicurezza, trasporti – la prossimità alle persone. Il territorio è una risorsa fondamentale da preservare e recuperare. Occorre incidere con convinzione presso Cantone e Confederazione per risolvere i disagi legati alla mobilità.

Le sfide non mancano, affrontiamole insieme, coscienti del valore di quanto è stato realizzato e della necessità di lavorare a soluzioni praticabili.

Grazie per la fiducia e il sostegno!

Scaricate il programma ufficiale.

Marco Romano

 

Ultimi articoli

Chi sarà sindaco… Marco Romano tra pubblico e privato

Intervista pubblicata sul portale liberatv.ch, 24.05.2018

Domenica prossima sapremo chi sarà il nuovo sindaco di Mendrisio: se Marco Romano o Samuele Cavadini. Abbiamo sottoposto ai due candidati un questionario con domande che spaziano dalla sfera […]

Il Belpaese e il suo impatto sulla mobilità del Mendrisiotto

L’attuale situazione politica in l’Italia è preoccupante. Dopo la Germania, anche il Belpaese conferma come la frammentazione politica e la polarizzazione generino crisi istituzionali. Grandi Stati europei si bloccano e le conseguenze non sono solo interne; la Svizzera sente il colpo. Emerge quindi l’assoluto valore del nostro sistema politico. Forse meno roboante e spettacolare, garantisce tuttavia stabilità, condivisione del potere, equilibrio, sostenibilità finanziaria ed efficacia. Talvolta lento, anche a causa della complessità delle tematiche e delle dinamiche, nel complesso comunque si muove. Altrove tutto si ferma. In campagna si inneggia al “tutto va male” e al “bisogna ripartire (con promesse mirabolanti)”, dimenticandosi che l’essenza del funzionamento dei sistemi democratici sono la moderazione e la ricerca del consenso sui progetti. Si anima la folla, si generano voti, ma poi non c’è la solidità necessaria per governare alla ricerca del consenso. […]

Desidero una Città a misura di famiglia!

Il Sindaco è di fatto un “primus inter pares”. L’attività dell’Esecutivo si fonda sul lavoro di tutti e sette i membri e al Sindaco compete il ruolo di guidarlo, cercando di costruire soluzioni condivise e solide. Il sottoscritto, con umiltà e dedizione, è disponibile a metterci la volontà di ascoltare, di condividere e di guidare verso azioni concrete il Municipio in costante dialogo con il Consiglio comunale. Programmi mirabolanti sono specchi per le allodole. Un Sindaco deve organizzare, guidare e difendere posizioni. Quando necessario, per il bene della comunità e magari di fronte a forti pressioni, occorre anche sapere dire di no, motivandolo. Il Municipio deve lavorare coeso. Produrre idee, progetti e soluzioni in relazione alle volontà espresse da tutte le forze politiche. Lo scontro partitico limita e blocca. […]